Premessa: “diciamo qualcosa di noi”

L’unita’ Operativa Complessa di Ematologia è stata guidata dalla data della sua istituzione risalente all’anno 1995 fino al 31/03/2013, dal Dott. Giovanni Quarta, Medico Ematologo, che fin dall’inizio della sua carriera si è prodigato affinchè i cittadini di Brindisi potessero usufruire di un reparto di questa specialità clinica senza dover migrare presso lontane strutture regionali ed extraregionali.

Dal 01/05/2017 Direttore è il Dott. Domenico Pastore.

L’ Unità gode di una forte capacità di attrazione per il suo bacino di utenza, il “Salento”. Mantenere la capacità di attrazione nel nostro salento costituisce una nostra inderogabile necessità, così come prepararsi a competere con le altre strutture di recente istituzione vicine e lontane ed offrire servizi di alta qualità: tutto questo costituisce l’obiettivo strategico che ci deve guidare per lo sviluppo della nostra struttura nei prossimi anni.

Per raggiungere questi obiettivi è necessario proporre un’offerta di alta qualità, accreditata e certificata, ed essere capaci di rispondere alle richieste di consulenza, di intervento, di assistenza, in tempi brevi e con gli appropriati metodi.

I programmi scientifici devono essere orientati al trapianto, all’impiego delle cellule staminali, alla terapia cellulare.
Gli strumenti fondamentali per raggiungere questi obiettivi e realizzare questi programmi sono il mantenimento e lo sviluppo di un Centro di Eccellenza e di Riferimento per lo studio e la Cura delle Malattie del Sangue, un continuo miglioramento della qualità della prestazione offerta al paziente attraverso la definizione e l’applicazione di Linee Guida e lo sviluppo di Percorsi diagnostico-terapeutici specifici per ogni patologia.

 

Mission
L’Istituzione ha come mission sanitaria l’assistenza ed il trattamento di pazienti affetti da patologia ematologica ed oncoematologica. L’attività diagnostico-terapeutica è svolta in regime di ricovero ordinario, in regime di Day Hospital ed in regime ambulatoriale, mediante l’utilizzo di metodiche multidisciplinari, con lo sviluppo di metodiche innovative per la diagnosi e il trattamento delle malattie ematologiche benigne e maligne. Esecuzione di trapianti autologhi e allogenici di cellule staminali.
Questo approccio clinico è volto alla guarigione, ovvero al controllo della malattia e dei suoi sintomi.